Il sistema cappotto sicuro spideREX K8 di Rexpol è stato scelto per l’efficientamento energetico del complesso che ospita a Padova  il Reparto Mobile della Polizia di Stato.

L’intervento, di oltre 10.000 mq, prevede la coibentazione termica delle otto palazzine del complesso: gli alloggi, la mensa, la palestra, gli uffici tecnici, l’officina, il magazzino e gli edifici operativi del comando reparto mobile e di polizia stradale.
I progettisti, particolarmente attenti all’utilizzo di tecnologie di comprovata affidabilità e sostenibilità ambientale, hanno scelto spideREX K8 per i numerosi vantaggi del sistema cappotto sicuro.
La configurazione proposta dall’ufficio tecnico Rexpol, di concerto con l’impresa Ruffato Mario di Borgoricco (PD), ha riscosso immediato consenso perché, oltre alle prestazioni termoisolanti, renderà la superficie esterna molto resistente agli urti accidentali, grazie all’applicazione dei 25 mm di intonaco previsti dal sistema.
Il pacchetto tecnico così definito, inoltre, conferisce al complesso edilizio elevati standard di sicurezza in caso di incendio, prestazione imprescindibile anche in considerazione dell’elevato numero di addetti che lavora all’interno delle strutture e dei tantissimi cittadini che giornalmente si recano negli edifici.
Trattandosi di un appalto pubblico, la stazione appaltante ha apprezzato spideREX K8 anche per la conformità ai Criteri Ambientali Minimi (CAM) che certificano la presenza di almeno il 10% di materia riciclata nel Polistirene Espanso Sinterizzato di Rexpol, e per la Dichiarazione Ambientale di Prodotto (EPD) che certifica in maniera inequivocabile il ridottissimo impatto ambientale dei materiali impiegati per il loro intero Ciclo di Vita (LCA).
I lavori avranno inizio nel mese di giugno, con la consapevolezza che la semplicità della posa in opera, la velocità e la certezza dei costi faranno di questo prestigioso intervento di riqualificazione energetica un caso di studio.